Skip to content

Mary and Max / Mary and Max

Tempo di lettura / Reading Time 3 min.

Click for English

Mary Dinkle è una bambina australiana che vive in una famiglia disfunzionale.
Non ha amici e fatica a socializzare anche a causa di una voglia che ha in mezzo alla fronte dalla nascita, per cui viene bullizzata dai suo coetanei.
Un giorno, prendendo un indirizzo a caso dall’elenco telefonico di New York, inizia a scrivere a Max Horowitz, un quarantaquattrene obeso che vive da solo in un appartamento, con un pesce rosso e con il suo amico immaginario Mr Ravioli.
Tra i due nasce un’amicizia epistolare che, più di una volta, viene interrotta a causa dello stress provocato in Max dalle domande di Mary.
Un forte attacco d’ansia causerà il ricovero di Max, al quale verrà diagnosticata la Sindrome di Asperger. Questa nuova consapevolezza aiuterà Max a migliorare la gestione delle sue difficoltà.
Nuove incomprensioni porteranno nuovi problemi e un epilogo inatteso.

Mary and Max è un film girato con la tecnica dello stop motion, una via di mezzo tra un film di animazione e uno di pupazzi animati.
Oltre ad affrontare in modo chiaro e diretto la Sindrome di Asperger, affronta anche temi come l’agorafobia, il bullismo, l’omosessualità e la famiglia.
I due personaggi, lontani logisticamente e anagraficamente, sono da subito simpatici e originali.
La spiegazione che Max invia a Mary, di cosa sia la Sindrome di Asperger è semplicemenre perfetta nella sua semplicità, e unisce la rassegnazione del non poter guarire alla volontà di non guarire, perché l’ essere Asperger è una componente del protagonista, come lo è il colore degli occhi.
Mary and Max è un film che non fa ridere, al massimo sorridere, e che è più rivolto agli adulti che non ai bambini. Per una persona Asperger come me il film mette in scena momenti di grossa sofferenza che, forse, una persona NT non riuscirà a capire.
Come faccio spesso ho guardato il film più volte (in lingua originale) e non posso che consigliarne la visione a tutti: 90 minuti spesi bene.
Di seguito il trailer e un’interessante clip esplicativa.

Titolo: Mary and Max
Anno: 2010
Durata: 90 minuti
Diretto da: Adam Elliot
Compralo su Amazon

Trailer

Clip dal film


Mary Dinkle is an Australian girl who lives in a dysfunctional family.
She has no friends and struggles to socialize also because of a birthmark that she has in the middle of her forehead, because of which she is bullied by her peers.
One day, taking a random address from the New York phone book, she starts writing to Max Horowitz, an obese forty-four, who lives alone in an apartment, with a red fish and his imaginary friend Mr Ravioli.
An epistolary friendship starts between the two that, more than once, gets interrupted due to the stress caused in Max by Mary’s questions.
A severe anxiety attack will cause Max’s hospitalization, which will be diagnosed with Asperger’s Syndrome. This new awareness will help Max improve the management of his difficulties.
New misunderstandings will bring new problems and an unexpected end.

Mary and Max is a film shot with the stop motion technique, something between an animated film and animated puppets.
In addition to facing Asperger Syndrome clearly and directly, it also addresses issues such as agoraphobia, bullying, homosexuality and family.
The two characters, logistically and demographically distant, are immediately nice and original.
The explanation that Max sends to Mary about what Asperger Syndrome is, is simply perfect in its simplicity, that connects the resignation of not being able to heal to the will not to heal, because being Asperger is a component of the protagonist, as is the eyes colour.
Mary and Max is a film that does not make people laugh, at best smile, and which is aimed more at adults than children. For an Asperger person like me, the film stages moments of great suffering that perhaps a non-Asperger person will not be able to understand.
As I often do, I have watched the film several times (in the original language) and I can only recommend watching it at all: 90 minutes well spent.

Title: Mary and Max
Year: 2010
Length: 90 minuti
Directed by: Adam Elliot
With the voices of: Toni Collette, Philip Seymour Hoffman, Eric Bana
Buy it on Amazon

Trailer
+

Clip from the movie

 

Published inFilms/Movies