Skip to content

Month: June 2020

la gestione del denaro / how to manage money

Click for English Il rapporto con il denaro e la gestione del denaro sono due temi che vengono spesso affrontati quando si parla di autismo/Asperger/spettro autistico. Credo che la mia capacità di gestire il denaro sia nata da una frase che ricordo aver sentito spesso, da bambino, ogni volta che qualcuno mi regalava dei soldi per il compleanno, per Natale, ecc. La frase è questa: “Non li spendere tutti!”. Come ho avuto modo di scrivere più di una volta, da sempre il mio cervello interpreta alla lettera ciò che ascolta. Per me “non li spendere tutti” ha sempre voluto dire quello, com un dogma. Ancora oggi, che ho un lavoro,…

Atypical

Click for English La quantità di serie tv disponibili negli ultimi anni, diciamo dal successo di Lost, è aumentata esponenzialmente. Ovviamente, come sempre accade, quando l’offerta cresce in modo così rapido, non tutto ciò che viene prodotto merita di essere visto. Tra tutte queste, o meglio tra tutte quelle che ho guardato io, devo ammettere che Atypical risulta quella, se non l’unica, che affronta la tematica dell’autismo nel modo migliore. Non voglio essere frainteso: Atypical è molto lontano dall’essere perfetta o perfettamente scritta, però ha il merito di non nascondersi dietro l’ipocrisia di una serie come The Big Bang Theory che ha usato l’autismo, senza mai dichiararlo, per far ridere…

la morte di mio padre / my father’s death

Click for English Nella notte tra l’8 e il 9 Ottobre del 2002, quando avevo 31 anni, alle 4 am, è morto mio padre. Non è morto a sorpresa e prima che questo accadesse ho avuto modo di parlare con lui, chiarire alcune cose e fare varie domande. Il fatto che la sua morte fosse in qualche modo “annunciata”, non ha comunque reso tutto questo più facile e meno doloroso. Anche io, come tutti quelli che conosco che si siano trovati orfani di un genitore, o di entrambi, sono passato attraverso la fase che io definisco “protettiva”, che è quella fase in cui il cervello si stacca dalla realtà proteggendo…

approccio al sesso / approach to sex (by Rudi Simone)

Click for English Pubblico oggi un estratto dal libro di Rudy Simone (Artemisia) in cui viene descritto, in maniera generale, l’approccio al sesso che può avere un uomo con Sindrome di Asperger. Personalmente la trovo una descrizione perfetta e che rispecchia molto il mio comportamento. “Molti uomini Asperger dicono di essere casti o asessuati, per scelta loro o perché non riescono a tenere in piedi una relazione. Alcune donne Neuro Tipiche che stanno con degli Asperger hanno relazioni senza sesso per scelta dell’uomo. Anche se la maggior parte degli uomini Asperger sono in grado di soddisfare le loro compagne, alcuni dicono di non essere in grado di lasciarsi andare completamente…

ridere dell’autismo / making fun of autism

Click for English Sono un famelico utente di YouTube e in questi giorni di Covid-19 ho scandagliato la piattaforma alla ricerca di un po’ di tutto. Mi è capitato di guardare video nei quali, a vario titolo, personaggi come Frankie Boyle, inseriscono nei loro spettacoli battute molto molto pesanti sulle disabilità delle persone, sia mentali che fisiche. Non voglio commentare e non voglio dire la mia, perché sicuramente sarebbe un’opinione anti-popolare, ma voglio attirare la vostra attenzione su questi due video: Nel primo vedete Peter Griffin che esce dopo aver fatto un esame all’ospedale, si vanta del suo coraggio con la moglie e le racconta di come si sia spaventato…

specchio / mirror

Click for English Analizzando i miei comportamenti e le loro numerose variazioni mi sono reso conto che alcuni di questi si reiterano maggiormente di altri. Uno di questi ho deciso di definirlo: comportamento a specchio. Provo a spiegare in che cosa consiste. Quando mi trovo a parlare con qualcuno, uomo o donna che sia, può capitare che la persona con cui parlo dica qualcosa di positivo su di me. Questo può verificarsi sia di persona che telefonicamente. Devo dire che succede abbastanza spesso e questo mi fa molto piacere. Nel momento in cui ricevo quello che gli NT definiscono “un complimento”, il mio cervello non sa mai come reagire e…

confini / boundaries

Click for English Un atteggiamento che accomuna molti Asperger, e che trova assoluto riscontro in me, è l’incapacità di stabilire dei confini. La mia totale ignoranza nei confronti di determinati comportamenti sociali mi porta ad essere aperto verso tutti, lasciando entrare nella mia vita persone che abbiano nei miei confronti un interesse per convenienza o, altre volte, persone che abbiano un tipo di interesse fisico/sessuale (ovviamente senza accorgermene. Ho letto testimonianze di persone che hanno frequentato uno o più Asperger, e quando questi ultimo gli hanno presentato i loro amici, i primi si sono accorti che quelle persone, definite amici, amici non erano, ma erano lì per una convenienza di…

ego sintonico / ego syntonic

Click for English Negli ultimi giorni, anche grazie ad un confronto con un amico e alla visione di un film, mi sono reso conto che essere ego sintonici, che è una caratteristica che mi risulta accomunare molti Asperger, è forse tra gli aspetti più devastanti della mia vita. Oggi, dopo la diagnosi, cerco di mitigare i suoi effetti e di evitare che mi controlli, però non è sempre facile. Vivere nella perenne condizione di essere nel giusto porta all’isolamento. Un isolamento che è comunque irrilevante, perché alla fine quelli che sbagliano sono gli altri. Molte volte sento racconti di amiche che hanno, o hanno avuto, relazioni con uomini che a…

it might help / a volte torna utile

Click for English Nel 2006 io e la mia fidanzata di allora abbiamo terminato la nostra relazione. A distanza di circa un anno le è venuto il cancro. Trovandosi in una città per lei sconosciuta, praticamente da sola, ha cercato in me un aiuto per andare a fare gli esami, per andare all’aeroporto quando tornava da sua madre e per i due traslochi che ha dovuto fare in quel periodo. Per un anno, circa, sono stato a sua disposizione quando aveva bisogno di me o anche solo per bere qualcosa o fare quattro chiacchiere. La malattia, come spesso accade, ha iniziato a mostrare i suoi effetti devastanti molto velocemente e,…

ipocondriaco / hypochondriac

Click for English Qualche giorno fa ho parlato al telefono con un amico. Sarebbe in realtà un parente, ma visto che non è di primo grado preferisco considerarlo un amico. Lui è ipocondriaco e prima del Covid-19 stava pensando di intraprendere un percorso per uscire, o almeno gestire, questa paura. Mi diceva che quando lo racconta ai suoi amici, o alla sua fidanzata, si rende conto che chi ascolta mostra un certo livello di comprensione, ma è chiaro che non capisca fino in fondo questo suo disagio, spesso sminuendo con frasi come: “alla fine siamo tutti strani” o “ognuno ha le sue piccole manie” o “poi passa. Ascoltando mi sono…