Skip to content

Month: February 2020

Il mio nome è Khan / My name is Khan (2010)

Click for English Rizwan Khan, giovane indiano musulmano affetto dalla Sindrome di Asperger, vive a Mumbai con la madre e il fratello. Quest’ultimo, una volta adulto, si trasferisce negli Stati Uniti dove, alla morte della madre, viene raggiunto da Rizwan. Dopo aver iniziato a lavorare come venditore, Rizwan conosce Mandira, un’indiana Hindu, separata e con un figlio. I due si innamorano e si sposano, ma la loro vita è sconvolta dall’attacco alle Torri Gemelle del 9 Settembre 2001. La famiglia di Khan inizia a subire le persecuzioni razziali degli americani che, senza alcuna motivazione, li identificano come pericolosi. La situazione degenera e il figlio di Mandira rimane ucciso in una…

Incomprensioni indiane / Indian misunderstandings

Click for English Durante un recente viaggio in India si è verificata una incomprensione tra me e la mia fidanzata, che ho deciso di riportare perché mostra, in modo piuttosto chiaro, come io non riesca mai, o quasi mai, a vedere la parte emozionale dietro ad alcuni gesti che vengono fatti dalle altre persone. La nostra guida, come spesso accade in India, ci ha portati in un negozio di pietre preziose, anelli, collane, gioielli, ecc. La mia fidanzata ha deciso di acquistare un anello in argento con incastonata un’acquamarina. Il costo non era elevato. Una volta avvenuto l’acquisto la mia faccia è diventata estremamente seria. Ci tengo a precisare, che…

Al cinema / At the cinema

Click for English Il cinema è da sempre uno dei miei principali interessi. Ultimamente frequento poco perché i film decenti sono pochissimi, il prezzo dei biglietti è molto elevato e i multisala, che hanno causato la chiusura dei veri monosala, tutto sembrano tranne che luoghi in cui andare per guardare un film. Da sempre andare al cinema è piuttosto complicato, ma gestibile, anche se ci sono alcune condizioni che renderebbero tutto più semplice. La prima tra queste è che, preferibilmente, le poltrone non siano rosse perché il rosso è un colore che mi mette ansia. Non in tutte le sue tonalità, ma quello del cinema è proprio della tonalità ansia.…

Negare se stessi / Deny yourself

Click for English Ho sempre pensato che il femminismo fosse un movimento con basi giuste ma con applicazione discutibile. Provo a spiegarmi meglio. Da quando sento parlare di parità di genere ho come la sensazione che le donne, non me ne vogliano, abbiamo combattutto le loro battaglie cercando di dimostrare ai maschi come, se pur fisicamente diverse e decisamente più piacevoli alla vista, fossero comunque come loro. Hanno messo in atto, sempre secondo il mio pensiero, una sorta di cammino che dovrebbe portarle ad essere come gli uomini. Questo mette i maschi nella posizione di essere “il modello da raggiungere”, come se questi fossero il giusto livello a cui allinearsi:…

Meglio non sapere? / Better not to know?

Click for English Mi è stato segnalato un articolo apparso su TPI (https://www.tpi.it/salute/sindrome-di-asperger-diagnosi-adulti-20190507307131/) che riporta, tra le altre, la testimonianza di un uomo che ha scoperto di essere Asperger a 47 anni. Riporto qui le sue parole: “La diagnosi ha sempre una doppia faccia. Da un certo punto di vista è positiva, perché ti spieghi tante cose. Da un altro punto di vista, però, la consapevolezza di avere questo problema fa sì che questo si manifesti anche quando questo non si sarebbe manifestato se tu non lo avessi saputo. Mentre prima qualche volta mi trovavo in difficoltà con la gente adesso succede quasi sempre, proprio perché so di avere questo…

Io e Carmelo / Carmelo and I

Click for English Credo che la fine del 2013 e l’inizio del 2014 siano stati il periodo più complicato dalla morte di mio padre. In pochissimo tempo ho cambiato lavoro, azienda, casa, città, ho iniziato una relazione che non ha funzionato, ho incontrato una persona che non vedevo da 13 anni e non ha funzionato e ho iniziato una nuova relazione (che è quella che ho attualmente). Tutto questo stress ha generato ciò che genera sempre: insonnia. Quando sono sotto pressione, confuso, perso, il mio cervello non si ferma mai e mi capita di sentire tutti i pensieri insieme nella mia testa non riuscendo a separarli, analizzarli o cancellarli. Proprio…

22 cose… / 22 Things…

Click for English Dalla riluttanza a mostrare affetto in pubblico o addirittura a dormire nello stesso letto, a problemi nel mantenere un lavoro, questo libro esamina 22 tratti comuni che le donne possono scoprire quando frequentano, vivono o sposano un uomo con la sindrome di Asperger. Rudy Simone esplora le complicazioni delle relazioni di Asperger con onestà e comprensione, attingendo alla ricerca e all’esperienza personale per informare e consigliare le donne con i partner AS. Questo libro offre consigli utili per migliorare la relazione e trovare soddisfazione sia individualmente che in coppia. Sono “incappato” in questo libro di Rudy Simone qualche mese fa. Leggerlo per me è stato come guardarmi…

Mary and Max / Mary and Max

Click for English Mary Dinkle è una bambina australiana che vive in una famiglia disfunzionale. Non ha amici e fatica a socializzare anche a causa di una voglia che ha in mezzo alla fronte dalla nascita, per cui viene bullizzata dai suo coetanei. Un giorno, prendendo un indirizzo a caso dall’elenco telefonico di New York, inizia a scrivere a Max Horowitz, un quarantaquattrene obeso che vive da solo in un appartamento, con un pesce rosso e con il suo amico immaginario Mr Ravioli. Tra i due nasce un’amicizia epistolare che, più di una volta, viene interrotta a causa dello stress provocato in Max dalle domande di Mary. Un forte attacco…

Fare una scelta / Make a choice

Click for English Dopo aver ricevuto la diagnosi e dopo aver superato la depressione conseguente, mi sono trovato a dover fare una scelta: – fregarmene e andare avanti per la mia strada – cercare di lavorare su me stesso Ci saranno anche Asperger/autistici ad alto funzionamento che pensino che sia figo esserlo. Magari questo li fa sentire dei super-eroi con dei poteri superiori, soprattutto il potere di guardare tutti dall’alto della loro intelligenza e della loro cultura. Io non sono così, o meglio ho deciso di non essere così. Sono consapevole di vivere in un Mondo di NT nel quale la maggior parte delle persone è meno intelligente di me.…

A1+A2+A3+S

Click for English Per circa 3 anni, prima della diagnosi, sono stato single. In quel periodo i miei compagni di avventure erano A1 e A2. Non avremmo mai litigato per le donne perché A1 ha sempre avuto gusti variegati, mentre A2 in fatto di donne, vabbé, ha sempre fatto le scelte sbagliate, fino all’ultima (forse). Potrebbe essere utile sapere che A2 è una donna che ho conosciuto quando eravamo entrambi molto più giovani di adesso. Ci siamo persi quasi subito a causa di un mio modo di fare di cui parlerò in un altro post. Il nostro secondo incontro è stato nel bel mezzo di un gaypride in una giornata…